.
Annunci online

yewtree
l'albero dell'amicizia
2 aprile 2006
Valori
«Io credo che se oggi noi tutti non fossimo cristiani veramente saremmo favorevoli alla pena di morte perché la vicenda di Tommaso Onofri ha colpito fortemente le coscienze di tutti gli italiani».
No, no e ancora no. Sentire questa enorme mostruosità da Pier Ferdinando Casini, un politico che si professa cattolico-cristiano, è un'offesa enorme all'intelligenza delle persone e alla mia personale sensibilità di cristiano. Neanche troppi anni fa l'idea della pena di morte esercitava in me un certo fascino. L'idea che l'uomo punisse un altro uomo con la moneta sonante del capestro solleticava il mio ego incerto e appannato dal sacro fuoco della passione politica, e in cuor mio mi illudevo che questa soluzione potesse in qualche modo conciliarsi con la mia fede acerba. Con il tempo ho capito, anche a mie spese, che tutte le vite meritano di essere vissute fino in fondo, e che l'errore più grande che un uomo può commettere è quello di sostituirsi a Dio e scegliere, con parametri umani e quindi fallaci, di decidere la morte di un altro essere umano, sebbene malvagio e reo di ignobili nefandezze. Con il tempo ho anche maturato il personale convincimento che, fede cristiana a parte, la difesa della vita, di tutte le vite, sia l'istinto che distingue l'uomo dal resto del mondo animale. E che cioè desiderare, chiedere o ottenere la vita di un'altra persona sia qualcosa che va contro l'essere umano prima ancora che contro Dio. Avrei avuto piacere nel sentire «Io credo che se oggi noi tutti fossimo non cristiani non potremmo mai essere favorevoli alla pena di morte, perché la vicenda di Tommaso Onofri non può colpire le nostre coscienze a tal punto di dimenticare che la difesa della vita è un valore che va aldilà di qualsiasi religione, perché è un valore che non può e non deve essere negoziato con l'alibi di pretesti religiosi, economici o di giustizia sociale». Mai, mai e poi mai.



permalink | inviato da il 2/4/2006 alle 16:22 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (21) | Versione per la stampa
sfoglia
marzo        maggio